Come combattere l'alitosi?

L'alitosi, nota anche come alitosi, può influenzare la nostra vita sociale e la nostra fiducia in noi stessi.

Mantenere una corretta routine di igiene orale

Le corrette abitudini di igiene orale non solo tengono a bada le carie e possibili malattie legate alla salute delle gengive, rinfrescano anche la bocca e il respiro.

Dobbiamo lavarci i denti e passare il filo interdentale almeno due volte al giorno.

Spazzolare i denti dopo i pasti eliminerà i resti di cibi che possono influenzare l'odore del nostro alito. Presta particolare attenzione alla parte interna delle guance, dove possono accumularsi resti di batteri.

Il cibo e le bevande che mangiamo possono anche lasciare tracce di batteri sulla nostra lingua . Si consiglia di spazzolarlo con il nostro pennello o di utilizzarne uno speciale per la zona da trattare. Dobbiamo sciacquarci la bocca con acqua o collutorio per rimuovere ogni residuo persistente.

Rimanere idratati

L'alitosi è un sintomo comune della bocca secca. Quando la bocca è secca, non ha abbastanza saliva per rimuovere particelle di cibo e batteri.

Correggere la xerostomia o la sindrome della bocca secca può essere semplice come rimanere idratati.

L'acqua potabile è uno dei modi più semplici ed efficaci per aumentare la produzione di saliva. Ti consigliamo di portare sempre con te una bottiglia d'acqua in modo da poter bere in caso di secchezza.

Chewing gum senza zucchero

Masticare chewing-gum senza zucchero aumenta la produzione di saliva ed è un altro ottimo modo per combattere la secchezza delle fauci.

Masticare una gomma menta piperita lascerà la nostra bocca profumata come dopo esserti lavato i denti

Mangiare cibi ricchi di zinco

Molte persone che soffrono di alitosi hanno bassi livelli di zinco. Lo zinco è un antimicrobico naturale che mantiene la bocca pulita e priva di batteri maleodoranti. Possiamo aumentare i livelli di zinco nel nostro corpo mangiando cibi ricchi di questo minerale, come ostriche, manzo, tofu compatto, lenticchie, yogurt magro e semi di zucca. L'alcol diminuisce l'assorbimento dello zinco, il che ci dà un motivo in più per evitarne il consumo.

Smettere di fumare

Il fumo non è solo pericoloso per la salute, ma è anche dannoso per la respirazione.

Particelle di fumo dall'odore sgradevole rimangono in bocca, gola e polmoni molto tempo dopo aver spento una sigaretta, creando un odore poco attraente.

I fumatori hanno anche maggiori probabilità di sviluppare malattie gengivali, che contribuisce all'alitosi. Il fumo secca anche la bocca, lasciando meno saliva per rimuovere particelle di cibo e batteri. Migliorare la nostra respirazione è un buon motivo per smettere di fumare.

Consultare il dentista

L'alitosi può anche essere un sintomo di cattiva salute orale.

Pertanto, consigliamo di visitare il nostro dentista di fiducia. Questo ci esaminerà meticolosamente e diagnosticherà qualsiasi problema orale.

Visitare il nostro studio dentistico ci assicurerà di soffrire di problemi di salute minori e complicazioni maggiori se non seguiamo un controllo medico.

Eseguire un'igiene professionale completa

Pulizia La completezza dei denti fa solitamente parte di ogni visita odontoiatrica di routine. Dopo la rimozione della placca da parte dell'igienista, ci godremo un fresco e piacevole alito.

Hai dei dubbi? Chiamaci o vieni a trovarci e risolveremo tutte le tue preoccupazioni in modo personalizzato.

In che modo i problemi di salute generale possono influire sulla nostra salute orale?

La connessione tra la nostra salute generale e quella orale è più che evidente. La carenza di uno colpisce l'altro e viceversa.

Successivamente, condividiamo alcuni dei problemi di salute generali che possono influenzare la salute del nostro sorriso e la funzione della nostra bocca in misura maggiore o minore.

Diabete

Anche il diabete ha effetti dannosi sulla nostra salute orale.

Condizioni orali come la parodontite (infiammazione acuta delle gengive) rendono difficile per il corpo elaborare l'insulina.

La bocca secca o le gengive sfuggenti o sanguinanti possono indicare una condizione di fondo come il diabete.

Avere una bocca secca significa generare meno saliva per rimuovere particelle di cibo, zucchero e acidi, rendendo i pazienti diabetici più inclini alle carie. [19659005] Inoltre, poiché le ferite tendono a guarire più lentamente nelle persone con diabete, problemi orali come ulcere alla bocca e infezioni gengivali possono richiedere molto più tempo per guarire.

Oste oporosi

Le persone con osteoporosi hanno una densità ossea inferiore che indebolisce le loro ossa e le fa fratturare più facilmente.

Questa ridotta densità ossea può influenzare l'osso mascellare, contribuire alla parodontite e alla perdita dei denti e può causare il mal adattamento della protesi.

Le donne con osteoporosi hanno una probabilità tre volte maggiore di subire la perdita dei denti rispetto a quelle senza la condizione. L'assunzione di calcio, specialmente durante e dopo la menopausa, è fondamentale per prevenire l'osteoporosi e i suoi effetti sulla salute orale.

HIV e AIDS

Le persone con HIV e AIDS soffrono di problemi orali molto più spesso di quanto persone che non hanno la malattia.

Ulcere alla bocca, verruche orali, candidosi orale, lesioni sulla lingua e infiammazioni delle gengive sono comuni nelle persone con HIV e AIDS. È importante che i pazienti affetti da HIV si prendano cura della loro salute generale seguendo uno stile di vita sano ed essendo diligenti quando prendono i loro farmaci antivirali.

Le infezioni orali possono diffondersi ad altre parti del corpo e portare a gravi complicazioni o morte. di una persona con un sistema immunitario indebolito.

Asma

I farmaci per l'asma come i broncodilatatori inalatori e i corticosteroidi possono causare la carie, specialmente se usati quotidianamente per prevenire gli attacchi di asma.

L'uso a lungo termine di inalatori per l'asma riduce la produzione di saliva in bocca, lasciando i denti e le gengive suscettibili a infezioni e carie.

Quando si verifica un attacco d'asma, di solito è accompagnato da tosse. Gli attacchi di tosse regolari possono causare una condizione chiamata reflusso gastroesofageo, chiamato anche reflusso acido.

Questo è quando l'acido dallo stomaco viene spinto verso l'alto nell'esofago e talvolta nella bocca. Se questo accade frequentemente, l'acido può causare l'erosione dentale.

Stress e ansia

Quando viviamo in periodi di stress o ansia, tendiamo a irrigidirci, stringere mascelle e denti.

Alcune persone digrignano i denti, cosa che può accadere da svegli o da addormentati.

Cosa dobbiamo fare al riguardo? La prima cosa è essere consapevoli che soffri di questo problema. Dovremo sforzarci di allentare la mascella quando viviamo momenti di tensione, così come usare stecche dentali per dormire e proteggere i nostri denti mentre dormiamo.

Stile di vita malsano

Seguire uno stile di vita malsano influenzerà alla nostra salute orale e generale.

L'implementazione di piccoli cambiamenti nella nostra vita garantirà risultati positivi per la nostra salute a lungo termine.

Come?

  • Incorporare una dieta quotidiana sana al tuo quotidiano
  • Aumenta la tua attività fisica . Avrai solo bisogno di 15 minuti al giorno per camminare e attivare il nostro corpo.
  • Smetti di fumare ed evita di consumare alcol .
  • Lavati i denti a ogni giorno, così come non dimenticare di usare il filo interdentale.
  • Visita regolarmente il tuo dentista di fiducia in modo che possa monitorare la tua salute orale.

Alla Den Clinic lavoriamo quotidianamente per migliorare la salute di il tuo sorriso e il tuo benessere generale. Venite a trovarci, analizzeremo il vostro caso e troveremo la soluzione migliore per voi e per la vostra.

Suggerimenti per mantenere un sorriso sano in vacanza

L'estate è arrivata! Finalmente sono arrivate le lunghe giornate al mare, l'occasione per scoprire una nuova città o quelle escursioni in montagna che tanto ci divertono. Fuggiamo dalla routine, ci disconnettiamo e potremmo dimenticare per qualche giorno le nostre abitudini quotidiane che portiamo avanti durante l'anno.

Qualunque cosa tu faccia quest'estate per goderti le tue giornate di svago, ricordati di prenderti cura del tuo sorriso per mostrarlo sempre pulito e brillante.

Successivamente, condividiamo con te semplici consigli per mantenere la tua salute orale mentre ci godiamo l'estate e tutti i suoi piaceri.

Non dimenticare di portare con te l'essenziale

Ovviamente dipenderà dalla destinazione, ma potresti decidere di trascorrere le tue giornate di riposo in qualche luogo remoto con difficoltà nell'ottenere forniture dentistiche o farlo comporta un costo elevato con cui Non contiamo.

Per evitare questo tipo di situazione e non essere costretti a mettere da parte le nostre buone abitudini orali, consigliamo di includere un piccolo "pacchetto dentale" nella nostra valigia da viaggio.

Non ci riferiamo solo a prendi lo spazzolino insieme al dentifricio . È importante anche mettere in valigia filo e collutorio per essere sicuri di tenere a bada la nostra salute anche quando siamo nella parte più lontana del pianeta.

Un altro elemento utile e importante è la crema solare per le nostre labbra . Le labbra sono una parte essenziale della nostra bocca e del nostro sorriso, ma molte volte le dimentichiamo nella nostra routine di cure dentistiche.

Dobbiamo proteggere le nostre labbra dai raggi nocivi del sole, soprattutto nelle destinazioni con temperature elevate e attività che coinvolgono esposizione al sole.

Durante il periodo delle vacanze è anche importante mantenere l'igiene degli oggetti personali come lo spazzolino da denti. Si consiglia di tenere lo spazzolino separato dagli altri apparecchi, oltre che pulito e ventilato.

Controllo pre-festivo

Ci sono persone che dal dentista possono diventare un momento scomodo e spiacevole. Anche così, e è più che necessario effettuare controlli regolari e visitare la nostra clinica di fiducia non appena abbiamo problemi legati alla nostra salute orale.

Come si suol dire, prevenire è meglio che curare. Per questo motivo, consigliamo vivamente di visitare il nostro specialista prima di iniziare le nostre vacanze . Un problema dentale lontano da casa e dalla nostra comodità può essere un vero fastidio e rovinare il nostro viaggio.

In caso di qualsiasi fastidio orale, non importa quanto lieve, dobbiamo assicurarci di consultare il nostro dentista. Avrà tempo per consigliare il trattamento e la soluzione più appropriata in ogni caso prima di partire per la nostra destinazione.

Miti sull'igiene orale

È importante ignorare i molti miti sui trucchi per l'igiene orale e mantenere una buona cura dentale .

Usare il collutorio non è la stessa cosa che lavarsi i denti. Saltare lo spazzolamento per risparmiare tempo in viaggio è un errore

Proprio come lavarsi i denti una volta al giorno. La nostra igiene orale deve essere eseguita sia al mattino che alla sera, compresa la spazzolatura dopo i diversi pasti che consumiamo durante il giorno.

Si sconsiglia di utilizzare oggetti o altri elementi come le nostre dita come sostituti spazzola. Non svolgeranno correttamente il loro "lavoro" né garantiranno un'igiene sufficiente.

L'igiene orale è essenziale per il corretto mantenimento della salute orale e generale di una persona. Raccomandiamo di essere organizzati e di pianificare in anticipo i nostri programmi di vacanza per mantenere una sana routine orale senza ostacolare i nostri piani di avventura o di svago.

3 vantaggi dell'endodonzia

L'endodonzia è un'area meno conosciuta dell'odontoiatria e, di conseguenza, molte persone non sono consapevoli dei suoi scopi generali.

L'endodonzia è una branca dell'odontoiatria che si occupa del trattamento di malattie e lesioni che si verificano nei tessuti molli all'interno di un dente, noto anche come polpa dentale.

L'endodontista è l'odontoiatra specializzato nella rimozione della polpa dentale infiammata e infetta . Gli specialisti endodontici hanno la responsabilità di pulire a fondo il sistema dei canali radicolari sigillando il dente in modo che non si verifichino ulteriori infezioni.

Un endodontista può anche aiutare i pazienti trattando i denti che sono stati incrinati o che hanno subito un trauma da lesioni. Lo scopo di un endodontista è quello di salvaguardare, per quanto possibile, il sorriso del suo paziente.

Successivamente, condividiamo con voi alcuni dei vantaggi di visitare un esperto in endodonzia.

  1. Liberarsi del dolore ai denti non lo è desiderato

L'endodonzia sostiene la conservazione dei denti contro la loro estrazione ogni volta che il caso lo consente. Il suo obiettivo è mantenere il più possibile la struttura del dente naturale . Terapia indicata per i pazienti che non desiderano sottoporsi all'estrazione del dente.

  1. Mantenere la struttura ossea e mascellare

La ​​perdita dei denti può significare che l'osso mascellare non riceve una stimolazione adeguata in quella zona, il che può portare a un'ulteriore perdita di denti e ossa. L'endodonzia lavora per mantenere il dente naturale in posizione, aiutando a preservare la forma naturale e la curvatura del viso e della mascella.

  1. L'endodonzia è sicura ed efficace

Sono state eseguite procedure canalari da decenni da professionisti specializzati nel settore. Lavorano duramente per rimuovere ogni traccia di polpa infetta e sigillare il dente al fine di ridurre notevolmente le possibilità di ulteriori infezioni. Gli endodontisti aiutano a prevenire la perdita e l'estrazione dei denti in un ambiente sicuro, pulito e di supporto.

Hai domande sull'endodonzia e sul lavoro dei suoi specialisti? A Clínica Den siamo a tua disposizione.

Ci troverai in Vía Augusta 28-30 (Barcellona) o chiamando il numero di telefono +34 93 218 80 80.

Denti da latte: funzione, sintomi della dentizione e alcuni rimedi per il tuo bambino

Tra le cure dei nostri piccoli, la fase della dentizione è una delle più importanti per le attenzioni che richiede.

Dalle dure notti della dentizione all'emozione della visita del “Topolino Pérez”, i denti da latte sono i più rilevanti nella fase della prima infanzia dei bambini.

Qual è lo scopo e la funzione dei denti da latte?

Che i denti da latte dei bambini più piccoli non lo fanno Sono permanenti non significa che non siano di vitale importanza per il loro sviluppo. I primi denti consentono ai nostri bambini di parlare, masticare e sorridere nei primi anni del loro percorso di vita.

I denti da latte svolgono anche il ruolo di segnaposto per i denti permanenti. Se ciò non bastasse, aiutano i muscoli della bocca e della mascella a svilupparsi correttamente. Prendersi cura di loro è una parte fondamentale della salute orale precoce.

Quando compaiono i denti da latte?

Sebbene possiamo vedere solo le gengive, la bocca del nostro bambino ha già una serie completa di denti in attesa di eruttare. [19659004] I primi denti non compaiono contemporaneamente per tutti i bambini. L'età dell'eruzione dipenderà da vari fattori come la genetica di ogni bambino.

Quali sono i sintomi della dentizione?

  • Aumento della sbavatura
  • Scarsa qualità del sonno
  • Rifiuto del cibo
  • Irritabilità
  • Mani in bocca

I denti della mascella inferiore sono generalmente i primi a comparire. Tra i quattro ei sette mesi di età, scoppiano gli incisivi centrali inferiori o i denti anteriori inferiori. Questi sono seguiti dagli incisivi centrali e laterali superiori.

Successivamente, vedremo apparire i primi molari quando il nostro piccolo avrà tra un anno e diciannove mesi. La comparsa di questi ultimi di solito comporta un processo più doloroso che si rifletterà sull'umore del bambino.

Tra diciassette e ventitré mesi emergono i canini seguiti dai secondi molari. Dopo questo processo, sperimenteremo gli ultimi dolori della dentizione.

Alcuni rimedi per la dentizione

  • Massaggia le gengive del bambino. Dobbiamo assicurarci di lavarci le mani prima di eseguirlo. Queste piccole cure porteranno un sollievo immediato al nostro piccolo.
  • Tè alla camomilla. Questo estratto vegetale può alleviare il dolore della dentizione in modo naturale.
  • Guanti da dentizione. Riescono a tenere le mani fuori dalla bocca e aiutano la dentizione.

Hai bisogno di un consiglio?

A Clínica Den abbiamo una clinica per bambini dove i nostri specialisti in odontoiatria pediatrica si prendono cura dei nostri piccoli bambini e genitori nel processo di creazione di abitudini di igiene orale e in qualsiasi aspetto della loro salute.

Principali segni e sintomi dell'apnea notturna

L'apnea notturna colpisce il riposo e la salute generale di un gran numero di adulti in tutto il mondo.

Come riconoscere i segni e i sintomi dell'apnea notturna?

Il russare

Il russare non lo fa è sinonimo di affetto da apnea notturna. Tuttavia, questa abitudine è uno dei sintomi più comuni di questa condizione.

Le persone con apnea notturna russano perché le loro vie aeree sono parzialmente o completamente ostruite. Ciò significa che l'aria non può fluire liberamente attraverso le vie aeree.

Difficoltà di concentrazione

L'apnea notturna è una condizione fastidiosa che disturba il sonno per coloro che ne soffrono. Per questo motivo, è comune che queste persone abbiano difficoltà a concentrarsi durante la loro vita quotidiana. Lo stato di esaurimento altera gravemente la concentrazione.

Respirazione irregolare durante il sonno

L'apnea notturna è caratterizzata da pause multiple nella respirazione durante il sonno che durano più di 10 secondi. Queste pause, note come apnee, di solito durano tra i 10 ei 30 secondi.

Nei casi più gravi, le persone con apnea notturna possono sperimentare queste apnee ogni pochi minuti. Un'apnea può essere silenziosa o suonare come soffocamento o respiro affannoso mentre la persona lotta per prendere ossigeno.

Mal di testa mattutino

La respirazione irregolare influisce sulla quantità di ossigeno che le persone con apnea notturna prendono nei polmoni durante il sonno. rompere. Il cervello vuole conservare i livelli di ossigeno, quindi dilata le sue arterie per aumentare il flusso sanguigno.

Questa dilatazione aumenta la pressione nel cranio, che se combinata con il sonno interrotto spesso porta a mal di testa mattutini . Questi mal di testa generalmente scompaiono nelle prime ore di veglia, quando riprende la normale respirazione e il consumo di ossigeno.

Bocca secca al risveglio

L'apnea ostruttiva del sonno, il tipo più comune di apnea notturna, si verifica perché le vie aeree superiori si restringono o collassano completamente durante il sonno, causando che induce la vittima a respirare in modo irregolare. Con una via aerea superiore compromessa, le persone con apnea notturna hanno difficoltà a respirare attraverso il naso. Questo comportamento fa sì che molte persone respirino con la bocca mentre dormono. La respirazione con la bocca asciuga la saliva che ricopre naturalmente la bocca, facendola sentire secca al risveglio.

La bocca secca può innescare altri sintomi fastidiosi come mal di gola, alitosi e sete persistente. [19659003] Umore irritabile

Come per altri problemi che influenzano il sonno, l'apnea notturna può far sentire il paziente lunatico e irritabile. Quando si verifica l'apnea notturna, il cervello non ha accesso a una quantità sufficiente di GABA, la sostanza chimica che regola le tue emozioni e ti aiuta a mantenere la calma.

Ipertensione e stress

Poiché l'apnea notturna riduce la quantità di ossigeno che le persone possono assumere durante il sonno, le persone con apnea notturna hanno spesso una cattiva salute cardiovascolare. Il tuo cuore dipende dall'ossigeno per funzionare in modo efficiente. Con poco ossigeno nel sangue, il cuore deve lavorare di più per pompare il sangue in tutto il corpo. Questo sforzo extra provoca l'ipertensione. Quando la tua pressione sanguigna è alta, sei più incline a livelli elevati di stress. Alti livelli di glutammato, come si è visto nel cervello di chi soffre di apnea notturna, aumentano anche i livelli di stress.

L'apnea notturna non trattata è collegata a una varietà di problemi di salute tra cui l'ipertensione, attacchi di cuore, obesità, diabete di tipo 2 e ictus.

Ci sono una varietà di opzioni di trattamento, dalle macchine CPAP ai dispositivi per trattamenti odontoiatrici lievi.

Ti invitiamo a visitare la nostra clinica dentale per ottenere consulenza professionale. Studieremo il tuo caso e cercheremo il miglior trattamento per ogni caso.

Sensibilità dei denti: cause e soluzioni comuni

La sensibilità dentale va oltre il semplice fastidio, può rendere difficile mangiare e bere.

La sensibilità dentale di solito si manifesta quando i nostri denti sono esposti all'aria fredda, calda, fredda, dolce o acidi.

Quali sono le cause comuni della sensibilità dei denti?

La sensibilità dei denti è un disagio che chiunque può provare. Tuttavia, è più probabile che ne soffriamo se il nostro smalto viene eroso alle radici esposte.

Ecco altre cause comuni di questa condizione.

Spazzolatura troppo forte

Spazzolatura troppo forte o uso uno spazzolino da denti con setole rigide può consumare lo smalto dei denti ed esporre la dentina.

Filo interdentale

Così come lavarsi i denti almeno due volte al giorno, Il filo interdentale è una parte importante della tua routine di igiene dentale. Il filo interdentale almeno una volta al giorno previene la formazione di placca sui denti. Questo riduce le possibilità di sensibilità ai denti, malattie gengivali e recessione gengivale.

Demineralizzazione

La demineralizzazione si verifica quando il contenuto di minerali nello smalto dei denti diminuisce. Quando lo smalto inizia a deteriorarsi, i denti diventano più sensibili ed è più facile per la placca infettare l'interno vulnerabile di un dente.

Le bevande zuccherate e gli alimenti acidi sono la causa principale della demineralizzazione, poiché è meglio evitarli il più possibile.

Digrignare i denti

Stringi i denti durante il giorno o ti svegli la mattina con dolore alla mascella? Digrignare i denti non può solo indossare i denti o addirittura romperli o incrinarli, ma provoca anche danni allo smalto dei denti ed espone lo strato interno di dentina, rendendo i denti più suscettibili sia alla sensibilità che alla carie.

Dieta [19659005] La dieta può anche svolgere un ruolo importante nella sensibilità dei denti. Il consumo regolare di bevande acide e cibi acidi, come tè, pomodori e agrumi, può erodere lo smalto, aumentando la probabilità di sensibilità.

Come risolviamo la sensibilità dei denti?

Esiste un'ampia varietà di trattamenti e procedure dentali che possono aiutarci a proteggere i nostri denti dalla sensibilità dei denti.

Sigillanti dentali [19659005] I sigillanti dentali sono una soluzione per i denti sensibili. Questo è un sottile strato di resina che il dentista può dipingere sui denti per ridurre la sensibilità. È importante notare che i sigillanti dentali sono solo temporanei.

Paradenti

Se il digrignamento dei denti, noto anche come bruxismo causa sensibilità ai denti, una delle soluzioni è usare un protettore

Un paradenti non solo può aiutare a ridurre il dolore causato da denti sensibili, ma può anche alleviare qualsiasi dolore all'articolazione della mascella e mal di testa che si verificano spesso quando una persona soffre di bruxismo. .

La sensibilità dei denti è un problema frequente e comune per un gran numero di persone in tutto il mondo.

Hai bisogno di un consiglio? In Clínica Den abbiamo professionisti di grande esperienza che lavorano quotidianamente per trovare il miglior trattamento per ogni caso.

Cosa può dire la lingua sulla nostra salute?

La nostra lingua gioca un ruolo chiave nella nostra capacità di assaggiare e ingoiare il cibo che mangiamo. Oltre a questo, può anche darci indizi sulla nostra salute orale e generale.

Rivestimento bianco sulla lingua

La lingua dovrebbe essere di una tonalità rosa. Se parti della lingua sono ricoperte da una sostanza bianca, potrebbe essere una conseguenza del affetto da mughetto orale o dal mancato mantenimento di una corretta igiene orale in cui è essenziale spazzolare la lingua.

Macchie bianche su la lingua

La leucoplachia è una condizione che può essere causata dall'irritazione della lingua dovuta a cattive abitudini come il fumo. Il problema non si ferma qui, la sofferenza leucoplachia può aumentare il rischio di cancro orale. Consigliamo di visitare un professionista della salute orale in caso di scoperta di macchie biancastre sulla nostra lingua.

Lingua troppo rossa

Una lingua troppo rossa può essere associata a una carenza di vitamine come acido folico o B-12 . Una soluzione potrebbe essere quella di visitare il nostro medico di fiducia in modo che possa consigliare un integratore vitaminico adatto per ogni paziente.

Lingua irritata

Se la nostra lingua è troppo sensibile in un punto o ovunque, potremmo soffrire di allergia alimentare o sviluppare mughetto. Non dovremmo preoccuparci per loro, a meno che questi sintomi non scompaiano. In caso contrario, dovremmo chiedere un parere professionale al riguardo.

Lingua "pelosa"

Ci può sembrare strano, ma, a volte, un accumulo di proteine ​​può far apparire piccole protuberanze che possono allungarsi e "catturare" il Alimenti. Questo sintomo può darci la sensazione di avere "peli" sulla lingua. Di solito una buona spazzolatura o raschiatura della lingua si prenderà cura di questo.

Il dentista funge da prima linea di difesa contro i problemi di salute.

Tira fuori la lingua dal tuo dentista! Consigliamo un controllo orale completo almeno una volta all'anno.

Non sappiamo mai cosa può dirci la nostra lingua sulla nostra salute!

Cura dello spazzolino da denti

Come prendersi cura del proprio spazzolino da denti in tempi di epidemia COVID-19?

In questo momento stiamo attraversando, qualsiasi misura precauzionale che adottiamo per prevenire la diffusione del coronavirus è poca. Un'abitudine quotidiana come lavarsi i denti deve anche adattarsi alle nuove circostanze. Pertanto, dal Consiglio generale dei dentisti della Spagna abbiamo preparato queste raccomandazioni che crediamo saranno utili.

Gli 8 passaggi importanti

LAVAGGIO A MANI

Dall'inizio dell'epidemia di coronavirus, tutti le autorità hanno insistito sulla grande importanza di un lavaggio delle mani corretto e frequente. Questo perché il virus passa molto facilmente dalle mani alle nostre mucose. Se non stiamo attenti, i virus presenti sulle nostre mani (per aver toccato qualcosa di contaminato) possono penetrare nella nostra mucosa orale, oculare o nasale toccandoci accidentalmente. È essenziale, prima di toccare il nostro spazzolino da denti (che andrà alla bocca), lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone. Questo lavaggio dovrebbe durare almeno 40 secondi, compreso il lavaggio tra le dita, i pollici, i palmi delle mani.

SPAZZOLATURA DEI DENTI

Le nostre abitudini di igiene orale devono essere mantenute come sempre. Per fare questo procederemo a lavarci i denti almeno due volte al giorno (ideale dopo ogni pasto) con dentifricio al fluoro, per 2 minuti. Di notte, inoltre, dobbiamo associare l'igiene interdentale, sia con filo di seta che con spazzolini interprossimali.

LAVAGGIO DELLO SPAZZOLINO

Terminata la spazzolatura è necessario lavarlo correttamente con acqua abbondante per rimuovere dentifricio e residui di cibo. Non dimentichiamo che lo spazzolino può essere una fonte di batteri, virus e funghi, quindi dobbiamo tenerlo sempre pulito.

DISINFEZIONE DELLO SPAZZOLINO

Dobbiamo prendere misure estreme finché dura l'epidemia. Bisogna tenere conto che una percentuale significativa della popolazione è portatrice del coronavirus senza saperlo. Sono detti asintomatici perché non presentano alcun segno clinico. Il coronavirus è presente nella saliva. Pertanto, si consiglia di disinfettare la testina dopo ogni utilizzo. È possibile utilizzare una soluzione di iodio povidone diluito allo 0,2%. Coloro che sono allergici allo iodio non dovrebbero usare questo prodotto disinfettante. Una buona alternativa è utilizzare perossido di idrogeno diluito all'1%. Per la disinfezione, immergere la testina nella soluzione e lasciarla per 1 minuto.

ASCIUGARE IL PENNELLO

L'umidità sulla spazzola favorisce la crescita di batteri e funghi. Pertanto, dopo averlo utilizzato, è conveniente asciugarlo bene. Tenendo la spazzola per il manico, si ruota verso destra e verso sinistra in modo da espellere la massima quantità d'acqua rimasta sulla spazzola. Una volta agitata, la spazzola va posizionata con la testa rivolta verso l'alto in modo che l'umidità rimanga per drenare verso il manico e non viceversa. il bagno, vicino al lavandino o al wc. Batteri e virus, ogni volta che scarichiamo il wc o ci laviamo le mani, rimangono nell'ambiente e si depositano sugli spazzolini. L'ideale, quindi, non è avere le spazzole in vista, ma riporle in un armadio. In ogni caso devono essere sempre ad almeno 1 metro di distanza dal wc e dal lavandino.

NON TOCCARE LE SPAZZOLE

Un errore che facciamo molto spesso è quello di riporre più spazzole nello stesso contenitore o bicchiere. Ciò consente alle testine di sfregarsi l'una contro l'altra e batteri, virus e funghi possono essere trasmessi da una spazzola all'altra. Per questo motivo, si consiglia di riporre le mani a livello individuale, per evitare di toccare una spazzola con l'altra.

LAVARE DI NUOVO LE MANI

Al termine dell'intero processo, dobbiamo lavarci di nuovo accuratamente le mani avendo maneggiato lo spazzolino da denti che potrebbe contenere coronavirus. Ricordiamo che questo lavaggio con acqua e sapone dovrebbe durare almeno 40 secondi.

Oltre a queste raccomandazioni, il Presidente del Consiglio Generale dei Dentisti di Spagna, Dott. Oscar Castro, ci ricorda che i pennelli devono essere sostituiti ogni 3-4 mesi, fintanto che rileviamo che si è deteriorato (scrofe aperte) o quando abbiamo subito un processo infettivo respiratorio o digestivo. Allo stesso modo, sottolinea “Gli spazzolini da denti sono senza dubbio un aiuto essenziale per la corretta cura della salute orale. Tuttavia, dobbiamo prendere le massime precauzioni, soprattutto in tempi di epidemia virale, per evitare che diventino un elemento di contaminazione incrociata. Seguendo queste raccomandazioni, stiamo anche aiutando a controllare questa situazione epidemica. "